29 agosto 2018

SCAFI IN ALLUMINIO O IN POLIESTERE, QUALI SONO I VANTAGGI E GLI SVANTAGGI?

SCAFI IN ALLUMINIO O IN POLIESTERE, QUALI SONO I VANTAGGI E GLI SVANTAGGI?

Scegliere il materiale dello scafo della propria barca è un passaggio molto importante. Prima di lanciarvi sull'alluminio o sul poliestere, è fondamentale valutare i vantaggi e gli svantaggi di ciascuna soluzione.

1) Gli scafi in alluminio

Vantaggi:
Il suo punto forte è la leggerezza rispetto all'acciaio, con la stessa resistenza e rigidità a parità di spessore.
Gli scafi in alluminio sono molto solidi, e sono preferiti dai navigatori per i viaggi più lunghi e impegnativi, ad esempio le crociere negli oceani polari.
Essendo un metallo non ferroso, non arrugginisce: al massimo, può deteriorarsi la tinta esterna, a causa dello strato sottile di alluminio grigiastro che protegge lo scafo dalla corrosione.

Svantaggi e consigli:
L'alluminio è un materiale ad elevata conduzione. È vulnerabile all'elettrolisi (corrosione galvanica ed elettrolitica) che si manifesta sotto forma di punture.
Lo scafo, pertanto, deve essere ottimamente isolato.
Per le barche destinate a rimanere a galla a lungo, sono necessarie alcune precauzioni indispensabili:
La carena deve essere adeguatamente protetta con l'applicazione di un primer aggrappante specifico per gli scafi in alluminio, quindi verniciata con una pittura antivegetativa compatibile. Queste vernici sono disponibili presso i fornitori di materiali marittimi.
Inoltre, è necessario posizionare un numero sufficiente di anodi sacrificali sotto lo scafo (8 per una lunghezza di 10 metri); in zinco per l'acqua di mare, in magnesio per l'acqua dolce e in alluminio per l'uso della barca sia fluviale che marino.
Le attrezzature di navigazione e i circuiti elettrici devono essere perfettamente isolati. Inoltre, tutte le parti metalliche (motore, pompe, valvole...) devono essere collegate alla messa a terra elettrica.
I consigli di Band of Boats: per ed evitare la messa a terra su un pontile, è possibile premunirsi e installare un isolatore galvanico. Non dimenticate di installare una cinghia di messa a terra fra il polo negativo della batteria e lo scafo in alluminio.
I cantieri che costruiscono scafi in alluminio hanno fatto molti progressi, soprattutto nelle tecniche di saldatura ad argon. La tecnica cosiddetta "STRONGAL" permette costruzioni semplificate, solide e rigide, molto resistenti agli urti.
Tuttavia, è difficile reperire saldatori qualificati in caso di riparazioni (devono essere certificati).
Quanto ai prezzi, l’alluminio è in media il 20% più costoso del poliestere.


2) GLI SCAFI IN POLIESTERE

I vantaggi:
I materiali compositi sono costituiti da resine, spesso con matrice in poliestere e rinforzo in fibra di vetro. Rivestiti in gel coat, sono facili da curare, solidi e leggeri.

Gli svantaggi:
La loro durata è media, a causa del processo di degradazione chimica delle resine noto come "osmosi". L'acqua finisce per passare attraverso lo strato di gel coat, causando danni alla resina i cui componenti chimici sprigionano una sostanza acida. Questo acido esercita a sua volta una pressione sul gel coat, facendo comparire delle escrescenze. La fibra di vetro, infine, assorbe l'umidità come una spugna. Il materiale si impregna d'acqua, diventa molle e sempre più fragile, fino a disintegrarsi.

Come contrastare l'osmosi?
L'osmosi deve essere trattata rapidamente, rimuovendo il gel coat dallo scafo.
I cantieri specializzati utilizzano perlopiù tecniche di piallatura o di "hydro gommage". 
Il processo dura all'incirca 6 mesi per consentire la completa espulsione dell'acido dallo scafo. 

È possibile eseguire un trattamento preventivo contro l'osmosi con prodotti specifici, sia all'acquisto di una barca nuova che su uno scafo già usurato.

Band of Boats vi suggerisce di adattare lo scafo alla vostra zona di navigazione. L'alluminio resisterà meglio ai viaggi in aree ghiacciate rispetto al poliestere. Tuttavia, il budget e la facilità di manutenzione e di riparazione sono fattori determinanti per raggiungere il proprio sogno: costruire o acquistare la propria barca ideale.
 

A bordo di Cherchez
CERCA

Consigli di esperti, pareri di diportisti, simulatore di scelta di navigazione. Lasciati guidare!

Trouvez
TROVA

Un motore di ricerca costruito da e per i diportisti. Un'offerta unica di servizi su misura.

Partagez
CONDIVIDI

Condividi le tue esperienze e usufruisci di quelle degli altri: i tuoi pareri sulle barche, sulle destinazioni, sui venditori...